Azienda agricola

Ca' del Campanaro

di Francesco Del Carlo, via Rivella 26, 40040, Villa d'Aiano (BO)

Se ti interessano prodotti o servizi, navigando con attenzione dovresti trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Il mio obiettivo con questa pagina è essere il più chiaro e trasparente possibile. Tuttavia, per dubbi di qualsiasi genere, i miei recapiti sono sempre il numero 347 2323020 e l'indirizzo e-mail frunz.dc@libero.it.

L'azienda agricola Ca' del Campanaro nasce nel 2004 ed è in continua evoluzione. I primi passi sono stati l'impianto del frutteto e di un campo di lavanda. Il podere è certificato per la produzione di frutta e trasformati biologici. L'attività è iniziata con mercatini e fiere di paese. Successivamente l'azienda ha iniziato attività di maggior spessore, ma i primi tempi sono stati duri: è stata presente al mercato settimanale di Bazzano, ma dopo un anno ha rinunciato al rinnovo per la deludente gestione comunale dello stesso; è stata socia di Bluigea, la più grande cooperativa di produttori di lavanda mai esistita in Italia, nata con progetti faraonici, ma anch'essa gestita con superficialità e successivamente liquidata; è stata presente per 3 edizioni consecutive (dal 2008 al 2010) alla grande fiera bolognese SANA, per poi rifiutare l'invito all'edizione 2011 in segno di protesta per le aberranti "innovazioni" volute dall'ente fiera (aumento del prezzo del biglietto e del parcheggio, limitazioni all'ingresso del pubblico e divieto di vendita diretta). Fortunatamente, in seguito, il divieto di vendita diretta è stato rimosso e, confidando nella rimozione anche delle limitazioni al pubblico, a motivo della collaborazione di Bologna Fiere con Expo, per il 2015 Ca' del Campanaro ritorna in corsa e parteciperà nuovamente a SANA.

Nonostante le limitanti vicissitudini vissute, l'azienda sta affrontando un processo di costante continuo miglioramento. Nel settembre del 2009 è stato inaugurato il laboratorio di trasformazione per la produzione di confetture e altre specialità. I prodotti stanno prendendo piede nei negozi della zona (e non solo). Nel 2010 ha ottenuto anche la notifica di azienda agrituristica, fiscalmente a tutti gli effetti un'altra azienda, per la quale oggi sono in corso grandi lavori di trasformazione, agevolati da contributi a fondo perduto erogati dalle istituzioni. I progetti ed i relativi lavori di realizzazione si possono visualizzare nell'apposita pagina, raggiungibile dalla main page.

Nota del titolare: molti mi chiedono come faccio ad andare avanti in un'impresa difficile nonostante la burocrazia, la tanto invocata crisi economica e gli eventi sfortunati del passato... posso rispondere che il carattere giusto per affrontare tutto questo è insito nella mente e nel cuore di ognuno. Chi non riuscisse a trovare in se stesso queste qualità può farlo grazie alla formazione. Io ho iniziato a fine 2010 un percorso formativo che sta facendo esplodere il mio potenziale, e sono convinto che chiunque, con le giuste indicazioni, possa far emergere una personalità di successo e realizzare tutti i suoi desideri.

La misura standard

Le gelatine di fiori

 

Le specialità alla lavanda

Le altre specialità

Il self service degli onesti

La coscienza ecologica

I concorsi e i premi fedeltà

I liquori

Il laboratorio

I punti vendita

Torna alla pagina dell'azienda Ca' del Campanaro

Torna alla main page di Tante Cose Meravigliose

Per la realizzazione di questo sito è stato scelto lo sfondo nero. Non è una semplice scelta estetica (anche se più volte ho sentito frasi del tipo "lo schermo nero è più figo"), e nemmeno soltanto un'innovazione dai benefici effetti sulla salute (questa combinazione di colori rilassa la vista più di quella tradizionale), ma è soprattutto un modo per farvi risparmiare energia, perché i pixel che compongono lo sfondo sono la maggior parte e, negli schermi a tubo catodico, quando sono bianchi, vuol dire che sono completamente accesi, quando sono colorati lo sono in parte e quando sono neri sono spenti. Il risultato è un minor assorbimento di corrente (negli schermi LCD il risparmio energetico relativo al colore è minore e dipende dai criteri di retroilluminazione con i quali vengono costruiti). Si parla di una manciata di centesimi, ma in questo sito c'è tanto da vedere e rivedere che avrete voglia di lasciarlo acceso per molto tempo e di farlo vedere a tutti i vostri amici, e quindi anche quei pochi centesimi possono, nel lungo periodo, dare un grosso contributo in termini di risparmio energetico ed economico a tutta la collettività. Il colore verde delle scritte, che ben risalta sul nero, che tende a rilassare chi legge e che evoca nel titolare il ricordo dei colori della squadra di pallamano in cui giocava da ragazzino, sta anche a significare l'impronta "GREEN" che questo sito e i suoi contenuti vogliono lasciare in chi legge e in chi vive su questo pianeta.